Di questa pianta vengono utilizzate molte parti: le foglie, i fiori, la buccia del frutto, ossia la scorza, e anche la corteccia per alcuni impieghi. Ognuno di esse contiene oli essenziali differenti e alcune sostanze amare, meno conosciute delle note vitamine, specialmente la vitamina C di cui l’arancio è ricco.

L’arancio amaro svolge numerose attività, fra cui quella di facilitare la digestione gastrica e di togliere l'aria che si è accumulata nello stomaco e nell’intestino, alleviando i dolori che ne derivano. È un ottimo rimedio per le inappetenze e la cattiva digestione, aiuta ad eliminare gli spasmi ed è utile nell’eliminare il mal di testa nelle forme muscolo tensive. Oltre ad alleviare i sintomi di nausea, vomito, eruttazioni e senso di pesantezza dopo i pasti, è un buon rimedio per la tosse, alleviando il senso di costipazione e favorendo l’espulsione del muco. Altra proprietà dell’arancio amaro è quella di contrastare gli stati di eccitazione nervosa e le forme di disturbi ad essi correlati come la colite o l’insonnia.

La scorza essiccata, oltre ad essere d’aiuto nelle inappetenze e nelle dispepsie, è antibatterica e antifungina, e viene suggerita per prevenire malattie dermatologiche e dell’apparato urogenitale.


No-Mas Healtcare

» Compresse
» Liquirizia pura
» Dentival
» Chewing gum
» Confetti
» Balsamiche
» Caramelle gommose
» Caramelle dure
» Gelatine

» Espositori



» Aloe
» Anice
» Arancio
» Carruba
» Eucalipto
» Ginepro
» Lichene islandico
» Liquirizia
» Menta
» Orzo
» Ribes nero
» Salvia



» Dalla A alla Z


» Informativa privacy
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobili a San Benedetto del Tronto e Ascoli Piceno