Il suo sapore dolce ricorda quello del cioccolato e infatti viene impiegato in prodotti dietetici come suo sostituto, ma deve essere masticata a lungo e questo favorisce il veloce senso di sazietà. La carruba è un legume atipico perché contiene soprattutto carboidrati e l'albero produce frutti (le carrube appunto) simili al baccello del fagiolo, ma di dimensioni maggiori. Una volta giunto a maturazione il frutto diventa di colore marrone ed è pronto per essere consumato. Occorre fare molta attenzione ai semi perché sono molto duri e potrebbero danneggiare i denti. Questa caratteristica allunga ulteriormente il tempo necessario per mangiarla e quindi aumenta l'indice di sazietà. L’industria alimentare ricava dalla polpa di carruba una polvere, succedanea del cacao e a basso contenuto di grassi, chiamato semolato. Questa farina si ottiene facendo essiccare e trattando la polpa, mentre dai semi si ottiene una gomma addensante utilizzata in pasticceria. In commercio potete quindi trovare biscotti, sciroppi, basi per il gelato, barrette dietetiche e creme spalmabili.


No-Mas Healtcare

» Compresse
» Liquirizia pura
» Dentival
» Chewing gum
» Confetti
» Balsamiche
» Caramelle gommose
» Caramelle dure
» Gelatine

» Espositori



» Aloe
» Anice
» Arancio
» Carruba
» Eucalipto
» Ginepro
» Lichene islandico
» Liquirizia
» Menta
» Orzo
» Ribes nero
» Salvia



» Dalla A alla Z


» Informativa privacy
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobili a San Benedetto del Tronto e Ascoli Piceno